giovedì 14 aprile 2016

Procreare è divertente e fa sempre vincere....

Ieri sera sono venuti a casa nostra, reduci da Play 2016, LadyCaffeina e IzioMan.  
Oltre al piacere di vedersi, ci dovevano portare gli ultimi nostri arrivi:

  • Roma I e II di Feld, per la nostra collezione. Stiamo arrivando Dado!!!
  • Ready To Rock, party game a tema rocker
  • Evolution, gioco puntato da LadyCubetto in perfetto stile cane da caccia...

Come già detto nel post su Patchwork le nostre forze non sono ancora al top e quindi un cinghiale non è ancora digeribile.
Quindi messi a nanna i due pupetti con relativa storia sui dinosauri per il grande (grande si fa per dire, ha solo quasi 4 anni), decidiamo di giocare qualcosa di leggero, che non apparecchiamo da un po'.

Takenoko + Chibis



Eh si, ok giocare a qualcosa di leggero va bene, ma mettiamoci del pepe almeno. Quindi apparecchiamo anche l'espansione con la Pandessa pronta a sfornare piccoli panda rosa, verdi e gialli.

Gioco del 2011 di Antoine Bauza, che ha visto la sua espansione nel 2015.
La versione standard è molto bella, un bel filler, si spiega velocemente, dalla durata piuttosto contenuta qualunque sia il numero di giocatori, che non tradisce esperti e neofiti. Menzione d'onore per il regolamento spiegato a mo' di fumetto.

L'aggiunta della Pandessa non snatura le meccaniche, anzi aggiunge veramente quel qualcosa che rende il gioco più longevo e variabile.

Con questa espansione sono stati aggiunte nuove tessere terreno (col simbolo della Pandessa e del giardiniere) e nuove carte obiettivo.

La nostra femminuccia non mangia bambù, come la sua controparte maschile, ma quando lo incontra gli monta l'agillo.
Risultato, se si può pagare un bambù, nasce un piccolo panda (del colore del bambù pagato) che porta dei vantaggi immediati e alla fine della partita varrà 2 punti.

I piccoli panda danno istantaneamente un bonus tra questi tre possibili:
  • ottenere una irrigazione;
  • cambiare un obiettivo;
  • ottenere una tesserina miglioramento.


La partita è durata un'oretta e mezza in 4, tutti abbiamo cercato di ingrandire la mappa di gioco e far crescere i bambù per raggiungere i vari obiettivi personali.
Ma solo io e IzioMan abbiamo fatto procreare la coppia di panda e alla fine, per lui è stata la mossa vincente, riuscendo a staccare LadyCaffeina di 3 puntincini. Lasciamo perdere il mio punteggio e quello di LadyCubetto... siamo ancora convalescenti... o almeno così mascheriamo il nostro misero risultato. 


Cosa si può dire del gioco? Rimane uno splendido boardgame, snello e divertente. Secondo me il classico gioco da proporre dopo Catan, Carcassonne e Ticket To Ride per far evolvere un potenziale giocatore che vuole entrare nel mondo dei giochi da tavolo. 


Inoltre il gioco rispecchia la vita reale, infatti per poter procreare è la Pandessa che va dal panda e ciula, mentre se succede il contrario il maschietto si fa di bambù e non la Pandessa! 
Facciamo sempre i fenomeni, ma alla fine comandano sempre loro, Pandesse, Mogli o Compagne.