giovedì 21 aprile 2016

Spyrium... scava, produci e vinci!


Ciao, mentre scrivevo altri post ho ritrovato le foto che avevo fatto di... va bene ve lo dico subito: Spyrium. 


Così per rinfrescarlo l'ho proposto a LadyCubetto, IzioMan e LadyCaffeina.


Spyrium


Gioco del 2013, del grande William Attia che è, sì, ricordiamolo anche noi, il papà di Caylus.

Ma a noi la cosa non è interessata, l'abbiamo comprato lo stesso e obiettivamente ne sono contento!




Un ottimo colpo d'occhio. 
Pietruzze verdi tipo piccole Kryptonite, belle carte che si spiegano da sole e una meccanica che bisogna un po' digerire, ma si fa presto e, una volta acquisita, si apprezza appieno il gioco. 


Lo scopo è fare più punti vittoria degli altri e lo si fa acquisendo palazzi e trasformando lo Spyrium.
Per poterlo fare bisogna avere le fabbriche che permettono la sua lavorazione e i lavoratori preposti.



La partita si svolge su 6 turni. 

Ogni turno vengono rivelate 9 carte e piazzate in mezzo al tavolo.

Più si va avanti nel gioco e più le carte diventano potenti, ma anche costose.


Ogni giocatore cerca di accaparrarsi una carta prima degli altri, cercando di pagarla il meno possibile e non rimanendo a bocca asciutta, quando gli viene soffiata sotto al naso...sigh!


Il turno è diviso in due fasi: nella prima si piazzano i lavoratori tra le carte, nella seconda si eseguono le azioni delle proprie carte o delle carte su cui abbiamo il meeple.

In tutti e due le fasi si può effettuare l'azione bonus.

Quando un giocatore acquisisce una carta la piazza a sinistra o destra della propria carta-plancia.

Il gioco va avanti così fino alla fine della partita.

La strategia del gioco secondo me sta nel riuscire ad avere sempre un buon gruzzolo di soldi per pagare le carte, che se ne sente sempre la mancanza. E sapersi costruire un buon motore di estrazione di spyrium per riuscire subito a trasformarli in punti vittoria. 
Cosa che personalmente mi è riuscita malissimo facendo pochi punti vittoria, mentre molto bene a IzioMan e LadyCubetto che si sono dati battaglia tutta la partita. 
I miei complimenti a loro.





PS: Le tazzine sono ovviamente di LadyCaffeina