lunedì 29 gennaio 2018

Alle volte un pugno è meglio di una carezza

Eccoci a raccontare un altra serata e un altro titolo con gli amici di sempre IzioMan e Ladycaffeina. 
Per la serata i nostri commensali han portato uno dei loro titoli che cambia un po' il nostro orizzonte di tipologie di giochi che apparecchiamo di solito.
Il buon vecchio IzioMan aveva trovato una mega offerta compensiva di espansioni e non ha resistito, come dargli torto.
Tutta la cena ci ha caricato illustrando tutte le peculiarità del gioco, dalla semplicità alle botte che si possono dare e prendere.

Insomma non attendevamo altro che mettere a nanna i pupi e vederlo apparecchiato.

Blood Rage

Gioco di Eric Lang, edito in Italia da Asterion, dalla durata contenuta di un ora e poco più in 4. La partita dura 3 ere in cui bisogna cercare di ottenere più punti possibili per essere la razza migliore.Ogni giocatore come si poteva intuire impersona una razza con le relative miniature e plancia.In ogni era si esegue una fase iniziale di draft delle carte e quando tutti ne hanno 7 si comincia con la baraonda.
Un giocatore nel suo turno, in base ai suoi punti furore, può giocare una carta che migliora le capacità del proprio condottiero, della propria nave, dei propri guerriri oppure acquisire una divinità (con la sua fighissima miniatura e le abilità speciali).
Ogni volta che una miniatura entra in un territorio può anche provare a saccheggiarlo, dando vita ad una rissa reale tra tutte le miniature che sono presenti in quella landa. Ma come si sancisce il vincitore di questo scontro? Si vede chi ha il punteggio forza maggiore sommando i punti di ogni miniatura più una carta che viene giocata coperta simultaneamente.
Chi vince resta, mentre chi perde va nel Valhalla.
Alla fine dell'era si contano i punti dati dal ragnarok e risorgono tutte le miniature finite nel Valhalla.Il gioco ci è piaciuto sin da subito perchè è molto semplice e immediato. Il colpo d'occhio dato dalle miniature aumenta la voglia di giocarlo.Inoltre data la facilità lo si può giocare proprio con chiunque dopo poche e semplici regole spiegate. Il giovedì successivo ci siamo subito organizzati per rigiocarlo con Deggy e TripleA, quest'ultimo purtroppo non è potuto essere della serata, così io e IzioMan abbiamo dovuto subire una mega sconfitta da parte di Deggy che ci ha strapazzato senza manco farci rialzare da terra.