lunedì 13 giugno 2016

E' nato prima l'uovo o la gallina?

Eterno dilemma del genere umano... che lasciatemelo dire serve solo a perder tempo.
Ma che ci porta ai giochi di oggi. Oggi? Diciamo ieri, oggi, domani, dopo domani... perchè i nostri bimbi ci giocano continuamente, soprattutto la sera prima della nanna.

Un ottimo acquisto per i pargoli è sicuramente 


Kiki Ricky

in versione da viaggio (5 euro al supermercato), ma volendo c'è anche la versione più grande.
La scatola una volta aperta diventa parte integrante del gioco.
Bisogna montare i due pezzi del percorso, proprio sulla scatola e assegnare ad ogni giocatore, fino ad un massimo di 4, una gallina che cercherà di recuperare il proprio uovo in cima alla salita.

Il movimento della gallina è dato dal tiro del dado che la farà avanzare di 1, 2 o 3 passi. Ma se dovesse uscire la faccia del gallo allora bisogna far cadere un uovo dall'alto verso le galline per farle cadere e tornare all'inizio del percorso.

I piccoli cubetti si divertono soprattutto a far cadere le uova più che ad arrivare in cima al percorso, ma tutto va bene pur di giocare con loro!

L'altro gioco preferito dai Cubetti è l'ormai famosissimo

Gino Pilotino

Gioco del 2005, ideato da Milton Bradley. Nella storia ha avuto varie imitazioni e ristampe. E' un gioco che non può mancare in nessuna ludoteca. Per merito della sua grafica e dell'idea di un Barone Rosso che fa vola e fa cadere le galline, appena montato viene voglia di giocarlo. 
Sfido chiunque a dire il contrario!

Il gioco è di una semplicità disarmante, lo si monta in pochissimo tempo e piazzata la propria mano sulla leva si inizia la battaglia.
Le imprecazioni escono che è un piacere, ma i Cubetti non ne conoscono abbastanza per fortuna. Ognuno di loro vuole ovviamente la leva del colore preferito e si arrabbia se Gino prende una delle sua galline, ma il divertimento è assicurato.
So per certo di gruppi di adulti che ci passano le serate eheheh

Quindi attenti che Gino volerà presto anche a casa vostra!