giovedì 9 giugno 2016

Il Giappone, una realtà mondiale per la sua evoluzione!

Sabato sera... weekend di relax a far lavoretti a casa. 
Cena casalinga, essenziale e sana (carne bianca, insalata e frutta). Bimbi allegri che han giocato tutto il giorno e che vanno a dormire relativamente presto.
E' la sera giusta per un cinghiale del giusto peso che completi la cena leggera.

Nippon

Lo proviamo io e LadyCubetto, dopo aver letto il regolamento mesi fa e provato ad apparecchiarlo, ma non nella serata giusto. Questa invece è la serata giusta. Noi e io cinghiale!

Gioco del 2015, una delle novità dell'ultima prolifica Essen (il nostro portafoglio ne ha risentito), preso a scatola chiusa dopo aver letto bene sui vari siti del settore. Editore Ghenos, lo stesso di Zhanguo e Signorie, quindi ottimi materiali e disegni, ne siamo stati ben ripagati.
Apparecchiato occupa una parte ingente del tavolo con le sue 3 plance (una generale e le nostre due), le risorse avanzate e le fabbriche che si possono costruire durante il gioco, ma è proprio un bel vedere.

Lo scopo del gioco è migliorare l'economia del giappone durante il periodo Meiji. Per farlo ogni Zaibatsu (il giocatore) deve costruire fabbriche, migliorare le sue conoscenze tecniche, costruire rotte ferroviarie e marine, commerciare nelle varie città del Giappone e fare punti vittoria. 
Vince chi alla fine ne avrà ottenuti di più.

Essendo un cinghiale la spiegazione dura almeno una mezz'ora buona e qualche giro per poter prenderci la mano. Ma almeno un paio di partite per rendere ben oliata la propria strategia, perchè il gioco si basa su una buona programmazione a lungo termine. 
Si comincia con pochi soldi e poche risorse, poi man mano che il gioco va avanti si costruiscono fabbriche con macchinari sempre più complessi e le risorse prodotte vendute per aumentare i capitali.


Le azioni possibli
La meccanica del gioco è composta da due possibili azioni:
1. prendere un meeple
2. consolidare

La prima ovviamente è basata sull'uso dei meeples. Questi (scalati in base al numero di giocatori) vengono posizionati nell'area delle azioni e nell'area riserva.
Ogni volta che l'area riserva si svuota si passa al turno successivo. Il massimo numero di turni è 5 più 3 ulteriori mosse, che possono eseguire solamente 3 giocatori. 

Quindi il gioco dura in modo variabile. Per noi le partite durano in due sull'ora e mezza circa. Ovviamente i pensatori allungano parecchio.

Ogni volta che un giocatore sceglie un meeple lo piazza sulla propria plancia ed esegue l'azione relativa.
Queste sono:

  • aumentare la conoscenza;
  • produrre;
  • assolvere un contratto;
  • costruire una fabbrica;
  • aumentare la produzione del carbone;
  • costruire una tratta ferroviaria;
  • aggiungere macchinari alle fabbriche;
  • costruire una tratta marina;
  • commerciare con le città del Giappone.

Azione del commercio
All'inizio le mosse sono un po' obbligate perchè non puoi vendere o produrre se non hai una fabbrica, che non puoi comprare se non hai conoscenza, quindi subito le mosse son ben poche. Poi man mano che crei il tuo piccolo impero economico inizi ad usarle tutte. E vorresti veramente usarle tutte, ma come sempre a quel punto bisogna fare delle scelte per perseguire il proprio obiettivo.

L'altra azione che un giocatore può fare è il consolidamento
Ricompensa dell'imperatore
Questo si effettua, a scelta del giocatore, dopo che ha preso almeno un meeple. In pratica ogni giocatore ne può immagazzinare fino a 5, dopodiché è obbligato a farlo. Nel qual caso butta tutti i rimanenti soldi e carboni che ha, prende i "nuovi" in base al livello che raggiunto sulla propria plancia e paga il mantenimento dei suoi lavoratori (meeple).
Inoltre in base al numero di lavoratori utilizzati si può ottenere il premio dell'imperatore.

La novità del gioco sta nel pagare non per la quantità di meeple, ma per la diversità di colore di questi. Infatti la "battaglia" consiste nel prendere i lavoratori dello stesso colore per pagar meno durante questa fase. E via di carognate!

Ma veniamo al proprio Zaibatsu. Ogni giocatore ha la sua plancia dove annotare la produzione di carbone, l'ammontare dei soldi e il livello di conoscenza.
Inoltre piazzerà vicino le fabbriche che costruisce e i contratti che riuscirà ad assolvere.
Il proprio impero economico
La visione del tutto è proprio bella per gli occhi.

Sia io che LadyCubetto abbiamo aumentato tutti e tre i contatori. Mentre abbiamo seguito due strategie differenti per quanto riguarda le fabbriche: lei ne ha costruite 5 sulle 6 disponibili, mentre io solamente tre ma potenziando i macchinari presenti.

Alla fine ha avuto ragione lei staccandomi di almeno 15 punti. Che vi devo dì, LadyCubetto quest'anno non me ne fa passare una.

PS: oggi è il 9 giugno e la nostra piccolina fa già 2 anni! Auguri!!!